GITA A GUBBIO PER NATALE

Postato il Aggiornato il

È una domenica di dicembre e di sole. Si parte numerosi in bus alla volta di Gubbio per visitare la splendida città medievale umbra detta anche la città del Natale.  Per tutto il periodo natalizio Gubbio prevede una serie di eventi suggestivi: le vie dei mercatini del centro, il presepe di San Martino, i “fondi di cioccolato”, il trenino express e soprattutto l’albero di Natale più grande del mondo. image Arriviamo in mattinata e iniziamo subito con la visita della città: la chiesa di San Francesco, costruita sui resti della casa Spadalonga, dove il poverello di Assisi indossò per la prima volta il saio francescano. E con Gubbio san Francesco ha un legame particolare perché è qui che avvenne il noto episodio dell’ammansimento del lupo. Poi ci dirigiamo verso il quartiere medievale di San Martino, il più antico della città; li è allestito il meraviglio presepe a grandezza naturale in un percorso carico di fascino, tra scorci ed angoli magici. image Si sale così verso la Piazza Grande passando davanti il Palazzo del Bargello e fermandosi proprio davanti la Fontana dei matti, simbolo dello spirito esuberante degli eugubini: facendo il giro tre volte si riceve la patente da matto (acquistabile in una delle tante botteghe del centro). Molto curiosa la porta del morto, dove secondo la tradizione si usava far passare il defunto per evitare scaramanticamente l’uscita dalla porta di casa.

image

image

E finalmente si giunge a Piazza Grande, centro della città e fulcro della vita politica. Il Palazzo dei Consoli e quello Pretorio si fronteggiano dando luogo ad una delle piazze più belle e note dell’Umbria.  image L’occasione per una gradita sosta ci viene fornita da una buona degustazione di prodotti tipici, tra cui il tartufo, prima di salire in Cattedrale sulla parte più alta della città. È ora di pranzo. Ci dividiamo. Alcuni preferiscono girare liberi per la città, altri si godono un ricco pranzo a base di piatti locali. image Nel pomeriggio, dopo un po’ di shopping e una libera passeggiata, si sale in pullman verso la basilica di Sant’Ubaldo, al cui interno si conservano i famosi ceri che il 15 maggio sfilano per la tipica corsa portati a spalla dai ceraioli. image Nel frattempo si è fatto buio e siamo pronti per godere dello spettacolo più atteso: l’accensione dell’albero di Natale più grande del mondo, che dalle mura della città sale fino alla basilica di sant’Ubaldo sul monte Ingino, con oltre mille luci. image La chiusura in bellezza per un tour davvero magico come magica è Gubbio, sempre ma soprattutto durante il Natale. image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...