A PORANO (TR), TRA LE TOMBE HESCANAS E GOLINI

Postato il

Al confine tra Lazio e Umbria, tra l’alta Tuscia e il territorio orvietano, si trova Porano, piccolo borgo medievale posto in collina, da cui si gode uno splendido panorama su tutto il territorio circostante nonché sul Duomo dell’importante città umbra. Notevole è il patrimonio storico, archeologico e ambientale del comune poranese.Porano

Grazie a Mirko Pacioni, responsabile dell‘Associazione Acqua, che da anni svolge attività di promozione e valorizzazione del territorio, è possibile visitare i siti di maggiore interesse. Prima tappa a Villa Paolina, dimora storica con il parco settecentesco, alberi secolari e tipici giardini all’italiana, che ospita, presso l’ex limonaia, il Centro Visite PAOO (Parco Archeologico Ambientale dell’Orvietano).

Villa Paolina

 

Ci si sposta in località Settecamini e Molinella per ammirare i siti archeologici di epoca etrusca: la Tomba Hescanas e le tombe Golini I e II (IV sec. a. C.), le uniche testimonianze pittoriche etrusche dell’intera regione e di tutto il comprensorio volsiniese, che dimostrano come questo luogo fosse stato scelto dall’aristocrazia dell’antica Volsini del IV-II sec. a.C. per erigere le proprie ville e le sontuose sepolture. Si tratta di tombe a camera, scavate nel terreno, decorate da pitture anche di notevole qualità.  La tomba Hescana  (dal nome della famiglia che la fece costruire), scoperta nel 1883, è costituita da una camera quadrangolare con tetto a spiovente, nella quale si arriva attraverso un lungo dromos.Tomba Hescana I suggestivi affreschi (viaggio del defunto nell’oltretomba, riti e banchetti, cortei di personaggi)  sono ancora oggi visibili sul posto, purtroppo in parte deteriorati. Per questo, circa dieci anni dopo la scoperta, furono commissionati alcuni disegni ad acquarello su tela, realizzando delle copie molto fedeli agli originali e oggi visibili presso il Centro Visite PAAO.

Tomba HescanaLe tombe Golini I e II (dal nome dello scopritore) furono rinvenute nel 1863 e, per il modesto stato di conservazione,  si decise negli anni ’50 di effettuare il distacco delle pitture delle pareti (i cui soggetti riguardano i riti funebri legati al passaggio del defunto nell’oltretomba), oggi visibili presso il Museo Archeologico Nazionale di Orvieto, insieme a molti oggetti rinvenuti nei sepolcri.

Tomba Golini

Nel centro storico, a ridosso del paese, si fa notare Castel Rubello, dimora fortificata del XIII secolo, con le sue torri e mura imponenti. Da Porano, in un contesto paesaggistico e naturalistico davvero attraente, è anche possibile effettuare escursioni a piedi, a cavallo e in bici.

 

PER VISITE GUIDATE A PORANO CONTATTAMI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...